Testi

La Barbera Guido
Lotta Comunista Verso il partito strategia. 1953-1965

Prosegue con questo secondo testo la storia di Lotta Comunista. A metà anni Cinquanta la crisi dello stalinismo porta i GAAP, i Gruppi Anarchici di Azione Proletaria, a interloquire con Azione Comunista - una formazione di impronta massimalista che inizialmente opera come gruppo di pressione interno al PCI - fino alla confluenza nel Movimento della Sinistra Comunista.
Nel giro di pochi anni l’essenziale della parabola di Azione Comunista è compiuto. La corrente più legata alla tradizione libertaria alla fine proporrà di traghettare il movimento nel PSI di Nenni. Una scheggia massimalista milanese rimarrà ancora nella Sinistra Comunista, e verrà afferrata poco dopo dal mito maoista. Il grosso rifluirà nel PCI o nella passività. Una piccola pattuglia, con Arrigo Cervetto e Lorenzo Parodi, salvaguarderà l’autonomia politica e darà vita nel 1965 a Lotta Comunista.
Da una parte una sconfitta, un gruppo dimezzato rispetto a quanto raccoglievano i GAAP nel 1952. Dall’altra una vittoria nell’elaborazione strategica e nella teoria del partito, che permetterà di collegarsi di lì a poco al ciclo di lotte operaie tradeunionistiche e alle agitazioni studentesche di fine anni Sessanta.

 

2015;  332 pagine; rilegato; note bibliografiche, indice dei nomi, profili biografici

ISBN 978-88-96901-18-2
€ 10,00
 

© 2008-2019 edizioni LOTTA COMUNISTA