edizioni LOTTA COMUNISTA

 

 
Testi Texts

Stampa
Print
La Barbera Guido
Lotta Comunista
Il gruppo originario. 1943-1952
Lotta Comunista. The Original Group. 1943-1952

Il partito si costruisce sulla strategia. È la conclusione cui arrivò il gruppo originario di Lotta Comunista a fine anni cinquanta. Si trattava di un piccolo gruppo operaio, la gran parte era stata conquistata alla politica nella lotta partigiana.
C’era molta nebbia nel 1951, nel mondo e in Europa. L’ideologia della “guerra fredda” dominava su tutto, la guerra in Corea rendeva credibile un confronto mondiale tra USA e URSS. L’idea di un “imperialismo unitario”, la bandiera della lotta internazionalista sia contro Washington che contro Mosca e il suo capitalismo di Stato, fu la scelta che assicurò l’indipendenza politica a quella ristretta pattuglia.
Teoria e strategia saranno sviluppate a partire da lì. Non c’erano solo USA e URSS, lo sviluppo capitalistico mondiale ribolliva di contraddizioni, a partire dall’Asia. Washington e Mosca erano capitali dell’imperialismo unitario, ma non da sole: lo erano anche Londra, Parigi, Bonn, Tokyo. E anche Roma.
La visione scientifica è una conquista, saldata all’organizzazione è l’unica via per impedire che le forze di classe siano influenzate o catturate da altri.


The party is built on strategy. That’s the conclusion drawn by Lotta Comunista’s original group in the late 1950s. It was a small workers group, most of whom had been won to political activity during the Resistance fighting. It was extremely misty in the world and in Europe in 1951. The “Cold War” ideology prevailed, the Korean war made a global conflict between the USA and the USSR plausible. The concept of “unitary imperialism”, the flag of the internationalist struggle against both Washington and Moscow as well as the latter’s State capitalism, was the choice that guaranteed political independency to that small group. Theory and strategy would be developed from such ground. It was not only about the USA and the USSR. Global capitalist development was boiling with contradictions, first of all in Asia. Washington and Moscow weren’t the only capitals of unitary imperialism, there were also London, Paris, Bonn, Tokyo. And Rome, too. A scientific view is an achievement which, when linked to organisation, can prevent class forces from being influenced or seized by others.

 
Vedi il sommario    Contents
 

2012;  266 pagine; rilegato; note bibliografiche, indice dei nomi, profili biografici


2012, hardback, 266 pp., bibliography, biographies, index of names

ISBN 978-88-96901-07-6
€ 10,00

Available in:
French
Russian
 
Torna
Back
 

© 2008-2019 Editoriale Lotta Comunista snc
Via per Crescenzago n. 188 - 20099 Sesto San Giovanni - Milano
C.F.-P. IVA-Registro Imprese MI: 03609260157
REA 976127


Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione atto a monitorare o raccogliere informazioni personali di identificazione. Sono utilizzati esclusivamente cookie di terze parti (Google Analytics), raccolti e gestiti garantendo l'anonimato dell'utente, impiegati esclusivamente in forma aggregata a fini statistici sull'utilizzo del sito. L'utente può in ogni caso disabilitare l'azione di Google Analytics installando sul proprio browser l'apposita componente fornita da Google (http://tools.google.com/dlpage/gaoptout).